Pubblicato da: maui | 19 novembre 2007

Arrivo in giappone, destinazione Osaka

Dopo una giornata di viaggio (in realtà 2 ore di volo per Londra e 11,5 per Tokyo, ma con i tempi morti delle coincidenze ho perso altre 6 ore) arriviamo finalmente all’aereoporto di Narita. Già all’arrivo capiamo subito che avremmo vissuto due settimane in un cartone animato. Il doganiere che indicava gli sportelli dell’immigrazione si muoveva con pose plastiche con i tipici versi che ci vengono quando pensiamo ai dialoghi giapponesi. Peccato solo che non potevo nè filmarlo nè fotografarlo e sarebbe meglio se ve lo mimassi, ma dovrete accontentarvi di immaginare la scena…

Una volta entrati, abbiamo preso un treno per Tokyo dato che dovevamo andare a Osaka e i treni da Narita non partono.
Abbiamo preso lo Shinkansen, il treno magnetico che viaggia a oltre 250 km orari sulla monorotaia a cuscinetti. Sembra di essere in aereo dato che non si sentono le rotaie sotto mentre si viaggia.

osaka-02.jpgosaka-05.jpg

Finalmente arriviamo a Osaka e l’albergo era vicinissimo. Il tempo di rilassarci e poi siamo andati in perlustrazione della zona in cui ci trovavamo, in attesa di andare a dormire per riposarci dalla lunga trasferta in modo da essere pronti per il primo giorno della vacanza.

Ed eccoci arrivati al nostro albergo, il lussuosissimo (e chi se lo aspettava…) New Osaka Hotel
Ed ecco le prime sorprese: la presa di corrente è diversa dall’adattatore che avevo portato (e anche il voltaggio… loro vanno a 120v.) e il bagno è HiTech (lo sapevo, ma non pensavo fosse ovunque). In pratica c’è una tastierina che permette di regolare la temperatura della tavoletta, e il getto d’acqua che vi “sciacqua” le parti intimecon due tipologie di getto diverso: vaporizzatore e getto a spruzzo… E potete scegliere anche l’intensità dell’acqua. Fantascienza…

osaka-07.jpg osaka-08.jpg osaka-09.jpg

Il tempo di rilassarci un momento e poi siamo scesi in perlustrazione della zona (eravamo a Shin-Osaka)
Un giro veloce ci fa capire che eravamo in una zona abbastanza tranquilla ma con diversi ristorantini e qualche locale notturno. I ristoranti solitamente espongono all’esterno i piatti che servono, in modo da aiutare chi non conosce il giapponese a scegliere tra le pietanze.
E’ facile trovare vetrie piene di piatti tipic, il punto è capire davvero se quello che può sembrare carne lo sia davvero…
In questo caso era facile perchè questa finta griglia con la carne non dava modo di avere dubbi…

Tornando a casa ci siamo imbattuti in una delle migliaia di salegiochi che ci sono in giappone e, ovviamente, la mia attenzione è caduta su questo videogame di GUNDAM!!!
La cosa bella è che non ci sono i classici pulsanti o joystick, ma un grande touchpad dove chi gioca muove le mani e usa delle card magnetiche che sono sulla consolle, per richiamare le armi. E il gioco si sviluppa su un megaschermo su cui tutti i giocatori (ne ho contati 8) giocano contemporaneamente (anche se non ho capito se giocano tutti contro tutti o tutti contro un nemico comune)
Ad ogni modo, una figata pazzesca…

Poi siamo andati a nanna, ma non abbiamo non potuto fare una foto con il kimono fornito dall’albergo…

Annunci

Responses

  1. Stai davvero bene in kimon tesoro…anke se ti trovo un po’ invekkiatello LOL …
    Certo che non ti passava davvero niente per metterti a filmare persino i bagni! Povera la fanciulla che ti ha sopportato…
    ^^ zm@ck ¨¨˜°¤ø¤ ß!mß@ ¤ø¤°˜¨¨

  2. vabbè… ma non credo di essere stato insopportabile… o almeno spero…
    Comunque ti assicuro che se vai in giappone ed entri in bagno, resti così colpita la prima volta che vedi sti aggeggi che il filmino nasce spontaneo…

  3. Dove sono stata io c’era il bagno “vekkio stampo”…ma se mi kiedi il nome del posto non me lo ricordo…un posto sperduto dove ci hanno portato per allenarci per gli europei di karate del…boh! Non ricordo l’anno…mi sembra 2001…
    Sono arterio sclerotica ormai…
    Mah…se la vedo glielo kiedo direttamente quando scendo ;->
    Zm@ck ¨¨˜°¤ø¤ ß!mß@ ¤ø¤°˜¨¨


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: