Pubblicato da: maui | 26 novembre 2007

Osaka – Città

Ed eccoci svegli e pronti per questi primi giorni.
Ad Osaka siamo rimasti 4 giorni e abbiamo girato molto (per la gioia dei piedi…) visitando sia posti di cultura storica che zone commerciali come la Nipponbashi Dendentown e Dotombori.
Osaka è molto bella e unisce la tradizione (una marea di templi e giardini) con l’immagine tipica del giappone moderno (palazzoni enormi, luci di tutti i colori, un casino allucinante, negozi di ogni tipo…

In questa carellata di foto troverete un reportage di tutti e 4 i giorni passati ad Osaka.

OSAKA CASTLE

Ok, cerchiamo di capire dove andare…

Questa signora vestita da soldato imperiale quando ha sentito che eravamo Italiani è impazzita. Solo che ripeteva: Ahhh, Italia? Roma, Roma… E io: no, Napoli. Lei: Roma, Roma? E io: NAPOLIIIIIIIIII….

Interpretare le informazioni è davvero dura…

Ed eccoci al castello imperiale


C’era una festa in corso il giorno in cui siamo andati e abbiamo visto sia esposizioni di bonsai e crisantemi, che gruppi musicali di ragazzi che suonavano musica tipica


Trovare i cibi in vetrina è praticamente una consuetudine. Sono in plastica ma sono reali in una maniera che fa impressione. In teoria servono a capire cosa mangerai, ma moooolto in teoria…

Ed eccoci all’interno del palazzo. In pratica ora è un museo dedicato ai reperti storici delle guerre di successione che hanno interessato l’area circostante e il castello stesso. Pare che diverse famiglie se lo siano conteso con sanguinose lotte…


Nella parte alta della torre si può uscire fuori e girando lungo tutto il perimetro, si può vedere tutta la zona del parco. Uno spettacolo molto bello che purtroppo in fotografia rende poco…

Questo cartello dei lavori in cosro mi ha fatto troppo ridere e non potevo non imitarlo. I giapponesi si inchinano e si scusano anche nella cartellonistica… Durante la foto la gente passava e rideva e anche loro poi si sono fatti la foto vicino al cartello…

NIPPONBASHI DENDENTOWN

In pomeriggio siamo andati sulla Nipponbashi Dendentowm, ovvero, la strada dello shopping.
Molti negozi di tutti i tipi, dall’abbigliamento all’elettronica. Ma ovviamente…ci siamo concentrati su alcuni negozi in particolare…






In un momento di follia, decidiamo di assaggiare queste “palline” che vendevano praticamente ovunque per strada e di cui i giapponesi sembra vadano matti.
Noi pensavamo fosse una cosa tipo pasta cresciuta, ma in pratica è riso fatto a “pappetta” fritto come se fosse una frittella d’alga. Una cosa ABOMINEVOLE…
Le abbiamo buttate subito!!!


Proseguiamo il nostro cammino e ci imbattiamo in un negozio che mi ha un momento destabilizzato…
Il nome dice tutto: GUNDAM’S
In pratica è un negozio di 2 piani che vende SOLO modellini di Gundam in così tante versioni che nemmeno nei miei sogni più reconditi io potevo immaginare.
Per gli amanti del Mobil Suit è un negozio da infarto…




Poi, come se non bastasse, troviamo MANDARAKE, che è un franchising che vende SOLO modellini di robot e Action Figure dedicate al mondo dei cartoni animati.
Qella che vedete è una foto che ritrae UNO dei SETTE corridoi dedicati…
Ignaro che era solo l’inizio (siamo appena al primo giorno) inizio a pensare che forse non arriverò vivo a fine vacanza…

E come diceva il buon Corrado alla Corrida: “e non finisce quà…”
Praticamente di fronte a Gundam’s e Mandarake, c’è Herogangu, un negozio di 2 piani che vende sia cose nuove che cose “vintage”. Ricordate i vecchi giocattoli della Mattel, Ceppi Ratti, Gig, Micronauti e cose simili che avevamo in Italia negli anni 80? Bene… Il secondo piano vende tutte cose su questo genere.
Immaginate a me davanti una di quese vetrine (quelle dove c’è Paola vicino a Commander) a guardare i giocattoli con cui giocavo da bambino…
E anche inquesto negozio, statue a grandezza naturale ovunque (io sono con Kamen Rider).
Un ulteriore botta alla mia psiche ormai instabile per quella giornata…

Le fumetterie ingiappone non sono nascoste o discrete come da noi…
Loro hanno dei cartelloni IMMENSI sulla parte alta dei palazzi (che il più delle volte sono dedicati interamente ai fumetti… e parliamo anche di 7-8 piani interi…)

Questo negozio vende i vestiti dei personaggi dei cartoni animati o dei fumetti a prezzi più accessibili rispetto a quelli confezionati sartorialmente (che ovviamente sono di qualità molto superiore)

Questi invece sono dei passamontagna troppo belli che in Italia non potremmo mai usare ma che invece ad Osaka si trovano un pò in tutti i negozi



Nei centri commerciali ci sono sempre delle poltrone per massaggi in prova.
E’ facile trovare dei giapposotti che collassano (come il tipo in foto) mentre la poltrona si occupa della loro schiena e gambe.
Paola invece mentre io giravo per il negozio (8 piani immensi…) si riposava dalle lunghissime camminate guardando la tv (in giapponese per giunta…)

Tra le tante cose che si possono trovare in questi megastore, ci sono una varietà infinità di tavolette per il bagno con funzioni sofisticatissime. Dalla scelta della temperatura della tavoletta alla gestione dello spruzzo d’acqua per il bidet (in base a “cosa” state lavando, in base alla temperatura, ecc…).
Una cosa che non si può spiegare così… si dovrebbe vederla da vicino.
19.800 yen sono circa 160 euro se ve lo state chiedendo….

MATSUKY AVENUE
Questa strada ci ha un pò deluso in quanto molti erano chiusi (forse perchè era domenica) ma quei pochi aperti erano solo negozi di fuochi d’artificio oppure negozi di artigianato tipico come nelle foto.

Ricordate il cartone animato della scimmia Monkey?
C’è un negozio di dvd che lo ha preso a testimonial…

DOTOMBORI

E’ il quartiere dei ragazzi, dei locali notturni e della vita mondana.
Bello, bellissimo direi… Una marea di luci, suoni e colori. Un posto molto “blade runner” fatto di tanti negozietti, ristorantini, karaoke.
Questo in foto è un megastore che vende solo abbigliamento e attrezzi sportivi.
Non so se si riesce a vedere, ma ad ogni piano c’è uno sport diverso (in giappone golf e baseball vanno fortissimo)

NAMBA
E’ la stazione principale per muoversi verso le zone “calde” della città (Nipponbashi, Dotombori, Tennoji, Shinsekai)
E’ ricca di attrazioni commerciali e di vicoletti con tanti negozietti tipici con cose interessanti anche se la caratteristica più interessante è la rete di gallerie commerciali che collegano i quartieri. Potrese camminare per ore e trovarvi dall’altra parte della città (come è successo a noi…) e non accorgervene. L’ingresso della Ebisubashi è un esempio.


Questo negozio espone all’ingresso un enorme gatto (Maneki-neko) che è diffusissimo ovunque dato che è il portafortuna per eccellenza del giappone. Lo si trova in tanti colori e ogni variante è un campo specifico (soldi, salute, amore…)

SHIN-SEKAI e EBISUCHO
Sono due quartieri vicinissimi (anche se a me sembrava uno solo…) in cui ci sono quasi esclusivamente ristoranti tipici.
Avete presente Piazza Sannazzaro e i camerieri fuori che cercano di tirarvi dento le pizzerie?
Uguale… Solo che a Ebisucho i ristoranti saranno una ventina uno attaccato all’altro. Tutti hanno esposto un poster con i cibi e i prezzi, altri hanno anche i famosi piatti in plastica.
Su tutta la zona (tra l’altro molto caratteristica) troneggia la Osaka-Tower, punto panoramico da cui si può vedere tutta la città. Volevamo salire ma la fila era lunghissima e abbiamo desistito.


Billiken è presente davanti a quasi tutti i ristoranti e sembra portare fortuna a chi gli tocca i piedi…
Potevamo mai esimerci dall’onere?

Nel passaggio tra Shin-Sekai e Ebisucho ci si imbatte in questa struttura che si chiama Festivalgate.
In realtà non abbiamo capito bene cosa sia… Da fuori sembra un parco giochi ma in realtà è solo un varco tra una zona e l’altra. In pratica dal corso principale di Shin-Sekai si accede a Ebisucho o percorrendo la strada principale (che porta alla torre) oppure attraversando il “gate” per poi trovarsi nella zona dei ristoranti.

Annunci

Responses

  1. Grazie mille!!
    Ho viaggiato con voi anche se con la fantasia e per soli pochi minuti….
    Grazie!
    Marinella

  2. Grazie a te per il bel messaggio e per la visita!
    Torna quando vuoi 🙂

  3. Bellissimo viaggio, nei negozi di gashapon degli anni 70 io sarei impazzito.
    Conoscete qualche indirizzo o sito per acquistare giocattoli (intendo Goldrake, Jeeg etc) di Osaka o del Giappone?
    grazie
    e ancora complimenti per il viaggio

    Edo da Napoli

  4. Ciao Edo.
    Purtroppo i negozi che hanno i siti sono perlopiù in lingua giapponese e quindi non si capisce nulla. In più, molti di loro non fanno vendita fuori il Sol Levante….
    Se vuoi comunque farti un giro, ti consiglio:
    http://www.herogangu.com/
    http://ekizo.mandarake.co.jp/shop/en/index.do
    http://www.hobbyjapan.co.jp/
    Ciao!

  5. This is a very good tip especially to those fresh to the blogosphere.
    Short but very accurate info… Thank you for sharing this
    one. A must read article!

  6. Thank you 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: